Riskart Integration Framework

Nel complesso mondo dei contratti derivati OTC, riskart ha sviluppato un quadro di integrazione (“RIF”) che consente ai clienti o ai consulenti di riskart di risolvere rapidamente i problemi di integrazione che vanno oltre la tradizionale mappatura messaggistica.






Layered presentation

Front Office Integration

 

RIF è in grado di elaborare preventivamente o successivamente i dati di commercio che necessitano di essere catturati dai sistemi di trading. Gestisce i formati di messaggistica e dei dati come XML, CSV, FpML, MQ Series, servizi web, JMS ecc. Puo’ inoltre gestire automaticamente il ciclo di commercio completo.

Aggregazione di conti & dati

 
L’aggregazione di conti e dati permette di raccogliere informazioni finanziarie da fonti diverse, come i report di banche depositarie, in formati diversi e di organizzarli e normalizzarli in modo da avere:
1) tutta la posizione degli investimenti di un cliente in un singolo documento
2) e la possibilità di utilizzare e visualizzare tale documento da altri sistemi.
L’aggregazione di conti permette quindi di automatizzare il monitoraggio di portafoglio di investimenti e di eliminare il bisogno di raccogliere documenti cartacei o inserire manualmente dati in sistemi di pianificazione finanziaria, report di andamenti, CRM o altri sistemi.
Per rispondere a questa esigenza di automatizzazione di procedure, riskart (Switzerland) SA, in partnership con la software house londinese IBBoost, specializzata nell’integrazione di sistemi, offre strumenti di ultima generazione per la Quality Assurance dei dati.
Esperienza, conoscenza delle dinamiche di settore e competenze tecniche sono i valori che nascono dalla collaborazione tra riskart (Switzerland) SA e IBBoost. Questo mix di competenze e conoscenze garantisce un’offerta di soluzioni software con un alto grado di automazione e gestione dati e una capacità di adattamento sia alle esigenze di ambiente hard/software diversificati, sia alle dimensioni dell’organizzazione.


PDF-Logo
Scarica o guarda l’opuscolo